Bild på författaren.

David Graeber (1) (1961–2020)

Författare till Skuld. De första 5000 åren

För andra författare vid namn David Graeber, se särskiljningssidan.

87+ verk 8,856 medlemmar 189 recensioner 7 favoritmärkta
1 diskussion pågår om den här författaren. Titta nu.

Om författaren

David Rolfe Graeber was born February 12, 1961 in New York. He was an anthropologist, anarchist, author, and a professor at the London School of Economics. He was an outspoken critic of economic and social inequality. He coined the phrase "We are the 99 Percent,' the slogan of the Occupy Wall visa mer Street movement." He earned his BA in anthropology from State University of New York at Purchase in 1984. He earned his masters and doctorate from the University of Chicago. He did ethnographic research in central Madagascar which he used for his PhD thesis (1997). He was a prolific author. His books included Debt: The First 5000 Years (2011), The Democracy Project: A History, a Crisis, a Movement (2013), The Utopia of Rules (2015), Bullshit Jobs: A Theory (2018), and in fall 2021, Farrar, Straus & Giroux will publish The Dawn of Everything: A New History of Humanity, written with David Wengrow. David Graeber died on September 2, 2020 at the age of 59. (Bowker Author Biography) visa färre

Verk av David Graeber

Skuld. De första 5000 åren (2011) — Författare — 2,753 exemplar
Bullshit Jobs: A Theory (2018) — Författare — 1,356 exemplar
Fragments of an Anarchist Anthropology (2005) — Författare — 510 exemplar
Direct Action: An Ethnography (2009) 235 exemplar
Possibilities: Essays on Hierarchy, Rebellion, and Desire (2007) — Författare — 183 exemplar
On Kings (2017) — Författare — 79 exemplar
21 jaar werk 3 exemplar
Give It Away 2 exemplar
Army of Altruists 2 exemplar
Note Worthy: What is the Meaning of Money? — Författare — 1 exemplar
Occupy and Anarchism's Gift of Democracy — Författare — 1 exemplar
Imagining a World With No Bullshit Jobs — Författare — 1 exemplar
Dupogodzina (2013) 1 exemplar
Leń się budzi 1 exemplar
Super Position 1 exemplar
Against Economics 1 exemplar
The New Anarchists 1 exemplar
Hope in Common 1 exemplar
Communism 1 exemplar
Buncombe 1 exemplar

Associerade verk

Taggad

Allmänna fakta

Medlemmar

Diskussioner

The Dawn of Everything by Graeber and Wengrow i One Book One Thread (september 2023)

Recensioner

This sprawling book is hard to describe because it is a sprawling book covering spans of time from pre-Ice Ages to the 20th century, and cultures found all over the world. I found it fascinating to read/listen to. But I also found it a little frustrating that, by the end of it, I could not easily summarize their conclusions. And I think the authors are okay with this because they knew they were tackling a big, big intellectual puzzle.
So if you have the time to invest, I would suggest you give it a go.… (mer)
 
Flaggad
Treebeard_404 | 42 andra recensioner | Jan 23, 2024 |
Se chiedete un po’ un giro, sarà difficile che non vi imbattiate nella constatazione che nel corso degli anni ci si è ritrovatз a passare sempre più tempo nello svolgimento di pratiche o mansioni dal significato oscuro, quando non evidentemente inutili.

Anche nella ricerca di un lavoro ci si imbatte in posizioni che magari hanno un nome altisonante in inglese, ma che non è chiaro in cosa consistano: magari alla prova dei fatti si rivelano essere dei bullshit jobs (che la traduzione italiana rende non benissimo con lavori del cavolo).

Secondo Graeber, un bullshit job è un’occupazione retribuita che è così totalmente inutile, superflua o dannosa che nemmeno chi la svolge può giustificarne l’esistenza, anche se si sente obbligato a far finta che non sia così. Immagino che, anche se non svolgete in prima persona un bullshit job, vi verrà in mente qualche situazione nella quale ci avete avuto a che fare.

L’analisi di Graeber è, come sempre, brillante: lo sguardo di un antropologo sulle cose umane è sempre molto prezioso, per la capacità della disciplina di indagare situazioni che a noi sembrano normali, ma che sono solo il frutto di una specifica organizzazione sociale; allo stesso modo si può dire che lo sguardo di un anarchico sia prezioso, per il modo rifiuta gerarchie che sembrano insormontabili.

L’unico appunto che mi sento di fare a Bullshit Jobs è che sembra un lavoro un po’ grezzo: Graeber racconta di come la sua riflessione sia partita da un articolo che ha avuto ampia risonanza e alla fine si ha l’impressione che il libro ne sia solo un’estensione piuttosto che la teorizzazione definitiva.

Per il resto, niente da eccepire: ci mancherai, Graeber.
… (mer)
 
Flaggad
lasiepedimore | 37 andra recensioner | Jan 17, 2024 |
La prima cosa da sapere su questo libro è che il suo autore, David Graeber, è un anarchico e che Debito è decisamente figlio di una visione anarchica del mondo e della storia. Quindi, se per voi le persone anarchiche sono quelle che spaccano le vetrine con un passamontagna in testa durante le manifestazioni, vi consiglio caldamente queste tre puntate (una, due e tre) del podcast di Riccardo Del Ferro dedicate appunto all’anarchia oggi.

Quindi, Debito ci offre un punto di vista al quale non siamo abituatə (immagino che non moltə tra voi abbiano dimestichezza con l’anarchismo, vista la brutta fama che sembra avere) e che non ha come scopo quello di convincere chi legge della sua veridicità, ma solo di farci dire: «Sai che? Non l’avevo mai pensata in questo modo...». Questo è uno dei motivi per i quali ho amato questo libro: non so se sono d’accordo con Graeber, ma mi ha procurato un certo sommovimento neuronale e questo mi piace assai.

Un altro motivo di apprezzamento per Debito è stata la sua ampia visione dei fenomeni umani: essendo Graeber un antropologo, il suo punto di vista è più globale che occidentale, un’altra cosa alla quale non siamo abituatə da queste parti. Non troverete l’idea che l’Occidente sia superiore ad altre parti del mondo (anzi… manco per niente).

E ancora, Graeber non fa ruotare tutto intorno al maschio. Sembra una stranezza, ma a me non vengono in mente molti autori di saggi che abbiano citato il femminismo come un’autorevole corrente di pensiero che potrebbe portare ottime soluzioni ai problemi che affliggono il pianeta (oltre al fatto che è stato in grado di spiegare molti eventi storici).

Infine, ho apprezzato il fatto che fosse un buon libro di divulgazione, molto scorrevole e niente affatto pesante, nonostante il tema non proprio alla mano: per il modo in cui affronta temi che pensiamo di conoscere bene o che diamo per scontato essere in una certa maniera finirete per divorarlo.
… (mer)
 
Flaggad
lasiepedimore | 69 andra recensioner | Jan 11, 2024 |

Listor

Priser

Du skulle kanske också gilla

Associerade författare

Statistik

Verk
87
Även av
3
Medlemmar
8,856
Popularitet
#2,705
Betyg
4.1
Recensioner
189
ISBN
193
Språk
20
Favoritmärkt
7

Tabeller & diagram