Bild på författaren.

Mario Rigoni Stern (1921–2008)

Författare till Fanjunkaren i snön

46+ verk 1,291 medlemmar 47 recensioner 5 favoritmärkta

Om författaren

Serier

Verk av Mario Rigoni Stern

Fanjunkaren i snön (1953) — Författare — 335 exemplar
Giacomos tid (1995) — Författare — 68 exemplar
Berättelsen om Tönle (1978) 63 exemplar
Stagioni (2006) 57 exemplar
Il bosco degli urogalli (1900) — Författare — 55 exemplar
Arboreto salvatico (1991) 53 exemplar
Sentieri sotto la neve (1998) 50 exemplar
Aspettando L'alba E Altri Racconti (1994) — Författare — 49 exemplar
Uomini, boschi e api (1980) 42 exemplar
Inverni lontani (1999) 39 exemplar
Il libro degli animali (1990) 36 exemplar
L'ultima partita a carte (2002) 35 exemplar
Quota Albania (1971) 34 exemplar
Amore di confine (1986) 34 exemplar
Entre deux guerres (2000) 28 exemplar
Ritorno sul Don (1973) 26 exemplar
L' anno della vittoria (1985) 22 exemplar
I racconti di guerra (2006) 17 exemplar
Storie dall'Altipiano (2003) 13 exemplar
1915 - 1918 La Guerra sugli Altipiani (2000) — Redaktör — 10 exemplar
Pour Primo Levi (1997) 5 exemplar
Requiem pour un alpiniste (2007) 4 exemplar
Quel Natale nella steppa (2006) 4 exemplar
The Lost Legions: Three Italian War Novels (1967) — Bidragsgivare — 4 exemplar
Racconti di caccia (2011) 3 exemplar
Estaciones. (2010) 2 exemplar
Compagno orsetto (2014) 1 exemplar
Rigoni Stern Mario 1 exemplar
Il poeta segreto 1 exemplar

Associerade verk

Polvere nelle scarpe (2002) — Förord — 2 exemplar
Seis narradores italianos (1993) — Bidragsgivare — 1 exemplar

Taggad

Allmänna fakta

Födelsedag
1921-11-01
Avled
2008-06-16
Kön
male
Nationalitet
Italy
Födelseort
Asiago, Italy
Yrken
writer
soldier
Priser och utmärkelser
Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito della Repubblica Italiana (2003)
Kort biografi
Mario Rigoni Stern è nato ad Asiago (Vicenza) il primo novembre 1921. Trascorre l'infanzia tra i pastori e la gente di montagna dell’Altopiano di Asiago, appena terminata la Grande guerra.

«Per i lavori aiutavo in casa o nel negozio di generi alimentari che avevamo sulla piazza centrale del paese. Ma c’era anche da preparare la legna per l’inverno, tagliare il fieno…»

Nel 1938, entra alla Scuola Militare d’alpinismo di Aosta e, più tardi, combatte come alpino, nel battaglione Vestone, in Francia, Grecia, Albania, Russia. Fatto prigioniero dai tedeschi allorché l’Italia firma l’armistizio (8 settembre 1943), è trasferito in Prussia orientale. Rientra a casa, a piedi, il 5 maggio 1945.

“L’uomo dell’Altopiano” non si muove più dal suo paese natìo, dove risiede tuttora nella casa da lui stesso costruita; trova impiego al catasto comunale fino al 1970, e poi si dedica interamente al mestiere di scrittore.

Nel 1953, Elio Vittorini, dopo averlo definito scrittore non di vocazione, pubblica presso I Gettoni di Einaudi, il suo primo romanzo Il sergente nella neve, che presto diventa un classico della letteratura moderna italiana, e che narra, autobiograficamente, la storia di un gruppo di alpini italiani durante la ritirata di Russia.

Nel 1962, Stern dimostra il proprio genuino talento di narratore dando alle stampe Il bosco degli urogalli, che consacra quanto di personale e universale convive nei suoi scritti: il grande amore di un uomo per la propria terra. Il legame tra memoria e natura diventa infatti l’essenza delle sue opere.

La chiara e semplice rievocazione storico-personale continua con la Storia di Tönle (1978) — ritratto di un pastore attraverso le stagioni della vita che s’incrociano con la Grande Storia — un racconto dalla scrittura cristallina e di immensa efficacia narrativa

Il sottofondo di storie semplici e sofferte continua con L’anno della vittoria (1985) per concludersi con Le stagioni di Giacomo (1995), racconto del ritorno alla vita di una comunità.

Stern collabora tuttora con «La Stampa», per la quale ha scritto brevi racconti, oltre a dedicarsi a studi storici, tra cui il recente volume 1915/18. La guerra sugli Altipiani. Tra due guerre e altre storie riunisce cinquattotto storie scritte tra il 1975 e il 2000. Una buona parte di questi racconti è apparsa nel 1989 nella collana Terza Pagina del quotidiano torinese sotto il titolo di Il magico Kolobok.

Malato da tempo, la notizia della sua scomparsa, avvenuta ad Asiago il 16 giugno 2008, per espressa volontà dello scrittore, viene divulgata solo il 18, a funerali avvenuti. Una raccolta di firme presentata dal Gruppo Amici della Montagna, del Parlamento, aveva candidato Stern per la carica di senatore a vita.

Medlemmar

Recensioner

Mitt i krigets mörker kan strimmor av medmänsklighet bryta fram. Författaren tillhörde de italienska alpjägare som deltog i Hitlers anfall på Sovjetunionen. I denna moderna klassiker berättar han enkelt och med stark närvarokänsla om återtågets vedermödor i den iskalla ryska vintern. Den karga soldattillvaron lättades upp av drömmar om hemlandet, uppmuntrande tillrop italienarna emellan och ögonblick av samförstånd med den krigsplågade civilbefolkningen. Matt och uthungrad tilläts t.ex. den unge fanjunkaren en gång dela soppa och bröd med en bondfamilj, och själv såg han till att plutonen skonade obeväpnade ryssar.… (mer)
 
Flaggad
jagu | 16 andra recensioner | Apr 29, 2008 |

Listor

Priser

Du skulle kanske också gilla

Associerade författare

Statistik

Verk
46
Även av
3
Medlemmar
1,291
Popularitet
#19,874
Betyg
3.9
Recensioner
47
ISBN
165
Språk
7
Favoritmärkt
5

Tabeller & diagram